IL POPOLO E’ SOVRANO

Lo Stato italiano continua a vessare i propri cittadini, umiliandoli per la loro povertà e multandoli perché costretti a chiedere l’elemosina dallo Stato patrigno.

Questo accade a Brescia. Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, vi informiamo che questi abusi e violenze psicologiche verso chi versa una condizione economica al limite o al di sotto della soglia di povertà, deve terminare.

Perché agli immigrati viene concesso sia di fare l’elemosina che l’accattonaggio, sia di assumere atteggiamenti non congrui al buon costume e al senso civico?

Perché i controlli da parte dei corpi di polizia vengono fatti solo verso le famiglie italiane e non si accertano le vere identità di questi immigrati che oramai sono diventati i nostri invasori?

Una volta si applicava una legge: coloro che non si attenevano al rispetto delle regole e delle leggi veniva espulso e accompagnato alla frontiera con i ferri ai polsi, perché non rimetterla?

Chi ci ha governato e ci Sgoverna, non è stato capace di  punire e catturare i malavitosi del nostro territorio, come possono pretendere o continuarci a farci credere che l’invasione sia sotto controllo?

Bhè, Forconi d’Italia, cosa aspettiamo che ci seppelliscano vivi tra i rifiuti?

Non arrendetevi e combattiamo per la nostra famiglia, per la nostra Patria e per tutti gli italiani che hanno paura di reagire.

APPELLO al Sindaco, al Prefetto e al Questore di Brescia:

come potete permettere che comportamenti illeciti e abusivi da parte di chi ci dovrebbe proteggere vengano compiuti? L’assessore alla polizia Municipale perché non tutela gli interessi del proprio cittadino?

Noi risponderemo con una forconata nelle urne elettorali, quando non vi VOTEREMO; ci VOTEREMO per non delegare mai più nessuno a rappresentarci .

#forconi

www.forconi.org

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *