Il Segretario Regionale dei Forconi Piemonte

Ciao a tutti,
Oggi vorrei darvi la notizia ufficiale che, in data 31/08/2017 ho definitivamente lasciato il progetto Coemm ed ho sciolto il Clemm di Montanaro (TO) dove ricoprivo il ruolo di R.C.

Non c’è un motivo preciso, ma ci tengo a comunicarlo prima di quella data che tutti conoscete, in modo che nessuno possa pensare che, la mia decisione sia frutto di un eventuale non concretizzarsi di un qualcosa che ben sapete.

La mia decisione è arrivata dopo un periodo di riflessione, dove nel quale mi sono accorto che forse per me questo movimento era diventato un pò come un vestito stretto, il quale non mi andava più di indossare perché non mi faceva sentire a mio agio.

Si perché, purtroppo o per fortuna il mio carattere è questo!

Quando faccio qualcosa, qualsiasi cosa ma non mi entusiasma più, smetto di farla anche al costo di rimetterci.

In passato, ho lasciato incarichi professionali i quali anche se fruttandomi un ottima remunerazione mensile, non mi entusiasmavano più e di conseguenza non riuscivo più a svolgerli a pieno delle mie capacità.

Ho voluto scrivere questa comunicazione ufficiale perché mi sentivo in dovere con tutti.

Molti di voi leggendo il libro “ IL SALOTTO” avranno capito che il personaggio del romanzo il
“ Valter Melegatti ” sono io, ed io sono realmente cosi anche nella vita di tutti i giorni, e ringrazio e mi complimento con l’amico e autore Daniele Lama Trubiano, di avermi saputo dipingere in maniera così esatta.

Sempre parafrasando sul libro, vorrei anche sottolineare una grande realtà del suo contenuto, ed è quella che “ SE CI CREDI DAVVERO QUALCOSA DI BELLO TI ACCADE”.

Ad oggi forse non so ancora valutare se, quello che mi è accaduto sia un qualcosa che mi cambierà la vita, ma sicuramente posso dire che il vestito che sto per indossare è un vestito più comodo, che mi lascerà libero nei movimenti e soprattutto sarà un vestito che vorrei che diventasse estremamente di moda per tutti gli Italiani che hanno voglia di cambiare questo paese.

Non ho mai fatto attivismo politico, anche se tendenzialmente le mie ideologie hanno sempre viaggiato sul lato destro, oggi però ho capito una cosa fondamentale, ed è quella che se tutti stiamo inermi a guardare il nostro orticello, prima o dopo qualcuno lo spazzerà via.

Si perché è proprio questo che sta succedendo amici, i nostri piccoli orticelli sono già stati quasi tutti spazzati via, e non possiamo nemmeno reclamare, perché la Legge non ce lo consente.

Mi sono reso conto che, se un domani mai succedesse qualcosa a me o a qualcuno dei miei cari, ed io fossi restato inerme a sperare che l’ITALIA cambi per mano dei politici che abbiamo oggi, la colpa sarebbe anche mia.

Per questo e con molto orgoglio, ho deciso di accettare un nuovo incarico in un altro movimento, dove ricoprirò il ruolo di “ Coordinatore Regionale del Piemonte”.

Cosa farò per dare il mio contributo ?

Credo che ognuno di noi debba essere realmente altruista e contribuire per il bene della società con quello che sa fare meglio, ed io continuerò a fare quello che già faccio tutti i giorni, cioè a dare la mia consulenza ed il mio aiuto, a tutte quelle famiglie e a quelle aziende che per colpa di questa crisi hanno problemi di indebitamento.

Non dimentichiamoci che tutti i giorni ci sono Italiani che si uccidono a causa di questo e, chi ha letto il precedente libro di Daniele “Bolle di Affanno”, avrà compreso come sia facile scivolare nel meccanismo dei debiti e come diventi sottile quel filo che tiene in vita queste persone.

Vi saluto tutti con affetto, sono stato molto bene con voi e spero non me ne vorrete per questa mia decisione.
Per quelli che vorranno seguirmi abbracciando il mio credo politico e dare il loro contributo per cambiare questo paese, mi trovate a questo
Link : https://goo.gl/8EWDfU

sono graditi il LIKE

Inoltre per coloro che volessero candidarsi come Coordinatori Provinciali e Segretari Cittadini delle varie provincie Piemontesi, possono contattarmi sulla pagina Facebook o al telefono.
Ciao a tutti
Valter Lari

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *